Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile nel nostro sito. Continuando a utilizzarlo, accetti il nostro utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

22 gennaio, 2019

La partnership di KUVO e BMAT contribuisce alla campagna dell'AFEM Get Played Get Paid

Nel 2014, l'Association for Electronic Music (AFEM) ha lanciato la campagna Get Played Get Paid per promuovere l'utilizzo della tecnologia per il riconoscimento musicale in tutto il mondo. L'intento era quello di aiutare le Performing Rights Organisations (PRO) a distribuire le royalties agli artisti emergenti e fuori dagli schemi. Dall'iniziativa sono scaturite nuove tecnologie come KUVO™ di Pioneer DJ, che ora trasmette dati a numerose PRO nonché a BMAT, un'organizzazione di monitoraggio della musica globale.

Dal lancio nel 2014, KUVO ha erogato un servizio online che ha consentito ai DJ nei locali di condividere le proprie playlist in tempo reale quando si esibiscono in un club collegato a KUVO, favorendo quindi la distribuzione delle royalties agli artisti della musica elettronica di tutto il mondo. Pur rimanendo il fulcro di KUVO, successivmente questo servizio si è evoluto, diventando la piattaforma di una community coinvolgente, basata sul web e sui dispositivi mobili.

Adesso, KUVO aiuta i clubber a entrare in contatto e scoprire nuova musica e feste, oltre a essere una piattaforma per i DJ e le location per la promozione degli eventi tra gli appassionati di musica dance.

Attualmente, i locali che desiderano utilizzare KUVO possono usufruire del collegamento gratuito del KUVO box ai loro lettori e mixer Pioneer DJ*1. Il box, assieme al profilo di KUVO gratuito per i locali, permette ai DJ di condividere le playlist con BMAT e le PRO di rilievo attraverso il proprio profilo gratuito. Questo aiuta ad assicurare ai titolari di diritti d'autore musicali il pagamento della loro quota di royalties.

Inoltre, KUVO dà l'opportunità ai Disc Jockey di condividere le playlist in tempo reale con i fan, aiutandoli a costruire la base di follower e entrare in contatto con persone in pista in tutto il mondo.

APRA AMCOS è alla guida nell'impiego di nuove tecnologie per identificare la musica riprodotta dai DJ nei night. È stata la prima PRO a unirsi a Pioneer DJ per le relazioni di KUVO nonché la prima a utilizzare i dati nelle distribuzioni di royalties ad autori di canzoni, compositori e editori. Frank Rodi, Innovation & Electronic Music Specialist presso APRA AMCOS, afferma: "Con la svolta nel modo in cui la gente consuma e paga la musica, ottenere distribuzioni più accurate dei ricavi dei night è essenziale per mantenere l'ecosistema dei locali notturni e incoraggiare gli artisti a continuare a scrivere e produrre melodie da discoteca ed elettroniche di qualità".

Carine Libert, CEO di Sabam, la società belga di gestione collettiva per gli autori di musica, opere audio-visive, arti visive e dello spettacolo, sostiene: "Il Belgio vanta una lunga storia di club e musica dance, quindi la raccolta di dati sulla musica eseguita dai DJ è sempre stata tra le nostre priorità. Si presuppone che i DJ ci inviino le loro playlist di 100 brani e più, ma questo risulta gravoso dopo un lungo set. Utilizzando KUVO, le playlist sono disponibili subito dopo il set. Questa playlist permetterà alle società di gestione collettiva di corrispondere le quote di licenze riscosse agli autori della musica".

Pioneer DJ si è unito a BMAT per fornire in modo efficiente i dati di KUVO al maggior numero possibile di PRO. Da dicembre 2018, 14 PRO di spicco in 11 territori di 3 continenti ricevono i dati di KUVO.

Mark Grotefeld, General Manager – Marketing di Pioneer DJ Europe Ltd, afferma: "Siamo molto lieti di collaborare con BMAT per contribuire alla distribuzione dei dati di KUVO gratuiti alle PRO di tutto il mondo. Questa partnership è essenziale per garantire il conseguimento di una certa scala nella distribuzione dei dati di KUVO, contribuendo così all'accuratezza della distribuzione delle royalties ai produttori di musica elettronica sottorappresentati.

BMAT monitora oltre 7.000 fonti di musica alla radio, alla TV, stream digitali e location in tutto il mondo, in corrispondenza con un database di più di 50 milioni di brani unici ricevuti da centinaia di migliaia di marchi al servizio di oltre 100 PRO. Ogni mese, vengono forniti all'incirca 92 milioni di identificazioni e, ogni anno, sono supervisionati 2 trilioni di transazioni digitali.

Alex Loscos, CEO di BMAT, rileva: "La velocità con cui le PRO si sono unite a BMAT per il servizio di musica elettronica KUVO è senza precedenti. C'è il desiderio di implementare nuove soluzioni per identificare la musica elettronica e gli utilizzi dello streaming costituiscono un modo efficiente, trasparente ed efficace in termini di costo in tal senso, in linea con i nostri valori, che assicurerà che questo genere riceva il riconoscimento che merita".

Da ottobre 2018, 1,2 milioni di clubber e DJ hanno ascoltato 1,7 milioni di brani da 70.000 playlist generate da quasi 500 KUVO box installati nei club di tutto il mondo. Tra le location dei locali figurano Ibiza, Londra, New York, Sydney, Las Vegas, Los Angeles, Singapore, Dubai, Tokyo e Berlino.

Con le apparecchiature di Pioneer DJ installate nell'80% del mercato dei club e nessun costo per l'utilizzo di KUVO, i dati in streaming potrebbero rappresentare, per la maggiori parte dei festival e locali di musica elettronica, la soluzione per riferire alle PRO. A sua volta, la distribuzione delle royalties sarebbe di gran lunga più accurata, con un maggior numero di titolari di diritti d'autore che le ricevono, soprattutto gli artisti emergenti e più fuori dagli schemi.

Markus Bos, CEO di Sena – l'organizzazione che rappresenta i creatori di musica nei Paesi Bassi assicurando che gli artisti, i musicisti di sessioni e i produttori ricevano le royalties, afferma: "È nell'interesse di chi si esibisce e delle imprese di registrazione che rappresentiamo che i titolari dei diritti pertinenti ricevano la giusta remunerazione. L'elaborazione affidabile dei dati sull'utilizzo dal maggior numero possibile di fonti in modo efficiente ci permette di conseguire tale obiettivo. Ancora oggi dobbiamo fare affidamento sui repertori di riferimento delle stazioni radiofoniche in voga, che tipicamente non riproducono la musica delle discoteche. Quindi, accogliamo con favore soluzioni quali KUVO da aggiungere alle nostre fonti di dati, poiché l'implementazione di nuove tecnologie nei processi fa parte del nostro DNA."

Pioneer DJ supporta la comunità della musica elettronica nella mobilizzazione, raccogliendo i vantaggi di questo cambiamento culturale. "Esortiamo le discoteche e i festival a installare KUVO, i DJ ad aggiungere il KUVO box ai propri criteri delle performance, i produttori, i marchi e gli editori a registrare sé stessi e i loro cataloghi con le PRO e chiunque crei o lavori con informazioni sui brani a seguire le direttive disposte nell'AFEM’s Guida alle pratiche migliori relative ai metadati”.

Greg Marshall, General Manager dell'AFEM, rileva: "KUVO è una fonte credibile di resoconti musicali di eventi che vedono la partecipazione di DJ. È incoraggiante vedere il numero crescente di organizzazioni dei diritti degli interpreti/esecutori e diritti connessi che ora lo utilizzano per migliorare l'accuratezza della distribuzione delle royalties ai creatori e ai titolari dei diritti. Speriamo che questo trend continui di modo che le royalties generate negli eventi di DJ in tutto il mondo possano confluire, con un'accuratezza sempre maggiore, verso le persone la cui musica è effettivamente riprodotta.

*1 Serve Pro DJ Link nel set-up. Per conoscere tutti i dettagli, consulta la Guida alla configurazione del sistema.

Contatti

Se dirigi un locale o un festival e ti interessa installare un KUVO box, clicca qui

Se sei una PRO e ti interessa ricevere i dati di KUVO, invia un'e-mail al BMAT Venues Team all'indirizzo venues@bmat.com e visita https://www.bmat.com/cmos/ per ricevere maggiori informazioni.

Se desideri maggiori informazioni sull'adesione alle PRO, la registrazione della tua musica, la gestione dei metadati e/o desideri diventare socio dell'AFEM ed entare a far parte della voce fautrice di tale mutamento, ti preghiamo di contattare Tristan Hunt all'indirizzo membership@afemorg.net

Per maggiori informazioni, contatta il dipartimento Marketing europeo di Pioneer DJ: pr.eu@pioneerdj.com

Aggiornamenti

Risultati principali

Vedi tutti i risultati

Non hai trovato quello che cerchi? Prova a utilizzare meno parole o un termine di ricerca più generico.
Se continui a non trovare quello che cerchi, puoi contattare il nostro servizio clienti.